CHI SONO – CHE COSA FACCIO – COME MI CONTATTI

In questa pagina ti dico chi sono, che cosa faccio e dove mi trovi.

Inizio dal fondo, perchè forse ti interessa di più e allora non ti faccio perdere tempo!

CONTATTI

Fotografia aerea del borgo di San Terenzo nel Comune di Lerici (SP)Mi trovi vicino al mare, in
Via Gozzano, 42B
19032 Lerici (SP)
Tel: +39 0187 971042
Cell: +39 339 598 4416
Telegram: paolocorradeghini
Email: paolo.corradeghini@3dmetrica.it 

Questi sono i miei profili Social Network.
Scrivimi quando vuoi.

Icona FacebookIcona LinkedinIcona InstagramIcona TwitterIcona Telegram

E qui invece trovi i canali di 3DMetrica

Icona Telegram  Icona Youtube Icona Instagram Icona Facebook

CHI SONO

Immagine di Paolo Corradeghini riprese da drone a Manarola nel Parco Nazionale delle 5 Terre

Mi chiamo Paolo Corradeghini e in questo blog condivido con te quello che ho imparato (e continuo ad imparare) di sui rilievi topografici e sulla fotogrammetria.

Quando mi sono iscritto ad ingegneria avevo diciannove anni e pensavo a suonare la chitarra.
Non ero un talento, ma mi piaceva tanto.
Alla fine del primo anno avevo dato due esami, il minimo per non partire militare.
Volevo lavorare nella musica e non ce l’avrei mai fatta suonando, allora ho deciso che avrei fatto il tecnico del suono.
Grazie mamma, grazie papà, ciao Ingegneria…

Però la matematica mi piaceva, i numeri mi suonavano bene, leggere fisica era vivere un’esperienza.
Ho trattato con la mia coscienza e ho concordato un altro anno, ho fatto sul serio e sono andato fino in fondo, fiero di aver anche smesso di fumare.

Sono ligure, nato nel levante, nel 1979 e sono ingegnere per l’ambiente ed il territorio.
Mi occupo a tempo pieno di rilievi topografici.
Sono specializzato nelle tecniche fotogrammetriche che lavorano a partire da immagini digitali.
Sono un pilota di droni e li uso molto per rilevare aree a rischio idrogeologico.

A pensarci bene, l’unico esame in cui ho preso trenta e lode è stato proprio quello di topografia.
Forse è stata solo una casualità, ma sono scaramantico e credo nelle coincidenze…

In queste pagine ti parlo di quello che faccio per vivere: la topografia, la fotogrammetria e l’aerofotogrammetria, i rilievi e gli strumenti di misura, la geodesia, la cartografia ed i sistemi di riferimento, il disegno CAD, i sistemi GIS, i droni e probabilmente anche altre cose.

Paolo Corradeghini sulle Alpi Apuane

Dal 2004 ho lavorato per tre anni nell’ufficio tecnico di un Parco Naturale e per i successivi dieci in una società di ingegneria altamente specializzata nello studio dei fenomeni naturali e nella mitigazione dei rischi idrogeologici (Flow-Ing).
È stata un’esperienza importantissima, professionalmente e umanamente.
Ho imparato davvero a conoscere i versanti e le frane, le pareti rocciose ed i crolli, la montagna e le valanghe, l’idraulica fluviale e le colate di detrito, le coste e la dinamica delle onde.
Ho capito l’importanza di un rilievo fatto bene, la difficoltà di battere i punti dove ti si muove tutto sotto i piedi o dove proprio, a piedi, non ci puoi andare.
Ho imparato che la quota è importante quanto la pianta, che il Nord non è messo a caso e che la georeferenziazione non è una malattia.

Nel 2017 decido di andare per la mia strada ed inizio 3DMetrica.

Uso strumenti e tecniche topografiche per rappresentare la realtà e mi diverto.
Sono un pilota di droni e credo che nelle macchine volanti ci sia il futuro della misura.
Non suono più quanto vorrei suonare ed ho perso i calli ai polpastrelli.
Mi appassiona la fotografia e ho fatto tante foto.
Credo nel potere terapeutico dello sport.
Ho un legame viscerale con il mare e con le onde.
Credo nel futuro e nella tecnologia, ma mi piace scrivere a mano.
Sono timido, ma ho una figlia femmina e sto smettendo.
Una volta avevo i riccioli.
Una volta…

CHE COSA FACCIO

Ho scelto di fare rilievi topografici, soprattutto fotogrammetrici, in aree a rischio idrogeologico e nelle cave:

  • perchè sono ambiti che ho imparato a conoscere bene;
  • perchè mi piace stare all’aperto;
  • perchè penso che investire le proprie risorse specializzandosi permetta di lavorare meglio rispetto a dedicarsi a fare tante attività diverse.

E poi in fondo fare rilievi non è proprio fare poche cose!

Comunque, io faccio questo:

icona drone
Aerofotogrammetria da drone

Immagine che rappresenta una fotocamera

Fotogrammtetria terrestre

rilievo GPS
Rilievi satellitari con antenna GNSS

icona rilievo celerimetrivo
Misure celerimetriche con stazione totale

icona modellazione 3D del territorio
Modellazione 3D (del terreno o di cose che ci sono sopra)

icona restituzione rilievo curve di livello
Elaborazione dei dati rilevati

icona disegno CAD
Restituzione vettoriale in ambiente CAD

icona GIS
Elaborazioni GIS

icona cartografia
Cartografia

Foto aerea da drone di Paolo Corradeghini alle 5 Terre

Prima di iniziare 3DMetrica:

  • ho studiato le frane e come cadono i massi quando si staccano da una parete rocciosa,
  • ho conosciuto i debris flow ed imparato la modellazione idraulica fluviale,
  • ho approfondito le valanghe ed imparato dove si stacca la neve, come si muove e dove si ferma e ho lavorato anche sulle coste e con le onde;
  • ho fatto anche un bel po’ di esperienza da utilizzatore di rilievi topografici in posti “fuori mano”.

Per questo mi sento abbastanza confidente ed a mio agio nel lavorare in questi ambiti:

icona crollo in roccia
Pareti rocciose interessate da crolli e caduta massi

icona frana
Versanti con frane superficiali

icona fiume e torrente
Alvei fluviali e aree esondabili

icona debris flow
Debris flows e bacini di torrenti montani

icona valanga
Alta montagna e zone di distacco valanghe

icona cava e miniera
Cave e miniere a cielo aperto

icona mare e coste
Coste e litorali

Non faccio l’elenco degli strumenti che uso perchè non ti darei delle informazioni rilevanti.

Ci tengo a dirti solo che sono un operatore A.P.R. (droni) riconosciuto ENAC per le operazioni di volo non critiche ed autorizzato per quelle critiche.
Sono un pilota in regola con gli attestati.
I miei droni sono assicurati e registrati.
Ho anche un drone registrato come inoffensivo per poter volare praticamente (quasi) ovunque.

Credo che tutti i rilievi topografici debbano essere georeferenziati e uso software e grigliati IGM per convertire per bene le coordinate tra sistemi di riferimento.

Immagine di Paolo Corradeghini riprese da drone nelle cave di marmo delle Alpi Apuane

Continua a leggere gli articoli di questo blog per altre informazioni e dettagli su quello che faccio e che condivido con te.

Ogni giorno pubblico qualcosa sui miei canali social network.
C’è il Canale Telegram di 3DMetrica dove pubblico aggiornamenti, notizie, contenuti e dietro le quinte del mio lavoro.
Ogni settimana registro una puntata del mio podcast 3DMetrica, che puoi ascoltare qui.
E pubblico anche video sul Canale You Tube.

Ogni lunedì scrivo un’email dove riassumo tutto quello che è successo nella settimana precedente.
Se vuoi riceverla, iscriviti alla newsletter qui a destra.

Tutte le icone di questa pagina provengono da “The Noun Project

 

Se pensi che possa essere utile ad altri, condividilo!Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email